Organi di indirizzo politico

L’art. 14 comma 1 del DLgs 33/2013 richiede alle pubbliche amministrazioni (sostanzialmente) di pubblicare la dichiarazione dei redditi dei titolari di incarichi di indirizzo politico di livello statale, regionale e locale

Con riferimento ai titolari di incarichi politici, di carattere elettivo o comunque di esercizio di poteri di indirizzo politico, di livello statale regionale e locale, le pubbliche amministrazioni pubblicano con riferimento a tutti i propri componenti, i seguenti documenti ed informazioni:

a) l’atto di nomina o di proclamazione, con l’indicazione della durata dell’incarico o del mandato elettivo;

b) il curriculum;

c) i compensi di qualsiasi natura connessi all’assunzione della carica; gli importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici;

d) i dati relativi all’assunzione di altre cariche, presso enti pubblici o privati, ed i relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti;

e) gli altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e l’indicazione dei compensi spettanti;

f) le dichiarazioni di cui all’articolo 2, della legge 5 luglio 1982, n. 441, nonche’ le attestazioni e dichiarazioni di cui agli articoli 3 e 4 della medesima legge, come modificata dal presente decreto, limitatamente al soggetto, al coniuge non separato e ai parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano. Viene in ogni caso data evidenza al mancato consenso. Alle informazioni di cui alla presente lettera concernenti soggetti diversi dal titolare dell’organo di indirizzo politico non si applicano le disposizioni di cui all’articolo 7.

A mio parere ciò trova applicazione in un contesto politico in senso stretto quale quello ad esempio delle amministrazioni locali; poiché non ne ravviso l’obbligatorietà di legge ed in questo caso non reputo rientri nella “trasparenza” la pubblicazione della dichiarazione dei redditi dei membri degli organi dell’ateneo, non ho avanzato richiesta in tal senso.

Ho invece chiesto e sostenuto la richiesta di pubblicare indennità e gettoni di presenza di tutti i vari organismi, anche se non esplicitamente richiesto dalla legge, richiesta che il CdA ha approvato all’unanimità

http://www.polimi.it/menu-di-servizio/policy/amministrazione-trasparente/organizzazione/organi-di-indirizzo-politico-amministrativo/indennita-di-carica/

PS a seguito di osservazioni pervenutemi: mi considero persona pienamente libera di esprimere opinioni all’interno degli organismi nei quali siedo, in completa trasparenza riguardo ciò anche quando esse siano in contrasto con quelle di altri membri.


Un commento su “Organi di indirizzo politico”

Lascia un commento