Candidato per CdA

Testo inviato per email a tutti i docenti del Politecnico:

——————–

Cari tutti,
mi chiamo Maurizio Zani, e sono un Ricercatore del Dipartimento di Fisica.

Avendo deciso di candidarmi per il Consiglio di Amministrazione del nostro Ateneo, vorrei in poche parole cercare di presentarmi a coloro che non mi conoscono, esponendo quali sono gli obiettivi che mi pongo e propongo in caso di elezione:

  • svolgere questo compito con lo stesso impegno che sempre pongo nelle altre attività svolte in Ateneo: l’ultimo in ordine di tempo la partecipazione al gruppo di Coordinamento dei Ricercatori per la sensibilizzazione verso la riforma dell’Università, così come gli incarichi svolti presso il mio Dipartimento e presso il Corso di Studi in Ingegneria Fisica (alcuni di questi li trovate nel curriculum sintetico che ho allegato alla domanda di candidatura).

Un amico mi diceva: “poche cose, fatte bene“: anche se la candidatura mi è stata proposta e non offerta in primis dal sottoscritto (come nella migliore delle tradizioni) non per questo il mio impegno sarà inferiore. Ogni compito che assumo e questo in particolare per la sua importanza intendo svolgerlo impegnandomi a fondo, consapevole del ruolo richiesto, e non con sufficienza: la mia storia al Politecnico e fuori da esso ne è la testimonianza…

  • non far mai mancare la trasparenza nei miei pensieri e nelle mie azioni, e cercando di essere un canale “in chiaro” per veicolare l’informazione sulle scelte dell’Ateneo: reputo importante riportare con chiarezza (soprattutto a chi muove i primi passi al Politecnico ed a chi non fa parte di strutture dirigenziali) le questioni discusse ed approvate in CdA, a cui aggiungere le mie riflessioni personali, e distinguendo le une dalle altre.

Questa binomio trasparenza-informazione è necessario per essere davvero convinti, cosa che auspico, di remare tutti nella stessa direzione, che è il bene dell’Ateneo (la mia politica è sempre stata quella di essere propositivi): se non conosciamo o comprendiamo ciò che si decide, con più difficoltà potremo o avremo voglia di contribuire

  • favorire la partecipazione alle decisioni dell’Ateneo: anche se la candidatura e la responsabilità del ruolo è personale, ho costituito un gruppo di lavoro con alcuni ricercatori di diversi dipartimenti che, in caso di elezione, sono disponibili ad affiancarmi nel compito per meglio analizzare, comprendere e poi condividere le diverse questioni trattate in CdA.

Il gruppo è certamente aperto ad accogliere le proposte di tutti coloro (ricercatori e non…) che desiderano contribuire, per aumentare la partecipazione ed il coinvolgimento (soprattutto di coloro che sono meno rappresentati negli organi dell’Ateneo): in quest’ottica l’ascolto e la condivisione sono requisiti fondamentali per “ritrovare uno spirito unitario”

Spero d’essere riuscito a trasmettervi la mia sensibilità ed il mio stile di lavoro.

Cordialmente

Maurizio Zani

Dicembre 2010

——————–

[Aggiornamento 13/12/2010]

Risultati finali elezioni 2010 (voti utili 694/1360, pari al 51.0%):

  • Maurizio Zani: 197 voti (28.4%)
  • Mauro Santomauro: 137 voti (19.7%)
  • Fabio Inzoli: 114 voti (16.4%)
  • Bruno Dente: 98 voti (14.1%)
  • Alberto Colorni: 81 voti (11.7%), non eletto
  • Marcello Crivellini: 57 voti (8.2%), non eletto
  • schede bianche: 10 “voti” (1.4%)

——————–

[Aggiornamento 13/12/2012]

Risultati finali elezioni 2012 (voti utili 866/1346, pari al 64.3%):

  • Maurizio Zani: 388 voti (44.8%)
  • Mauro Santomauro: 185 voti (21.4%)
  • Luisa Collina: 152 voti (17.6%)
  • Bruno Dente: 100 voti (11.5%)
  • schede bianche: 41 “voti” (4.7%)

——————–

[Aggiornamento 24/11/2015]

Risultati finali elezioni 2015 (voti utili 701/1315, pari al 53.3%):

  • Maurizio Zani: 166 voti (23.4%)
  • Maria Agostina Cabiddu: 156 voti (22.3%)
  • Roberto Ottoboni: 136 voti (19.4%)
  • Marco Ricotti: 128 voti (18.3%)
  • Corinna Morandi: 112 voti (16.0%), non eletta
  • schede bianche: 3 “voti” (0.4%)


Lascia un commento