Bando DSU 2022-2023

E’ online sul sito dell’Ateneo il bando per l’assegnazione dei benefici per il diritto allo studio 2022-2023; l’assegnazione avviene tramite concorso, sulla base di requisiti di reddito e di merito.

Il numero delle borse messe inizialmente a concorso è pari a 1700; l’importo delle borse di studio, delle trattenute per il servizio alloggio ed il servizio di ristorazione viene invece definito annualmente da Regione Lombardia, per cui nelle more di tale delibera si provvederà poi ad integrare il bando con la definizione puntuale degli importi. Lo stesso numero delle borse potrebbe aumentare a seguito delle risorse minime che verranno assegnate sempre da Regione Lombardia.

Discorso simile per i limiti di reddito per l’accesso ai benefici, fissati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e recepiti da Regione Lombardia, che quindi saranno soggetti come sopra di un’integrazione successiva al bando; l’anno accademico precedente tali valori erano fissati in 23 000 € per l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) e 50 000 € per l’Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente (ISPE).

Rispetto al bando dell’anno precedente le modifiche che sono state implementate sono minime, e sostanzialmente sono relative a

  • il dettaglio dei documenti necessari ad essere considerato studente indipendente dal punto di vista dell’alloggio;
  • l’effettuazione dei controlli previsti sulla permanenza dello status di fuori sede;
  • il disciplinare del caso dello studente borsista che receda dal contratto di locazione dopo aver ottenuto lo status di fuori sede;
  • il dettaglio delle tariffe degli alloggi per gli studenti non idonei alla borsa di studio.

Lascia un commento